Tag: WYSIATI

Come funziona l’Antimetodo: una discussione sul surriscaldamento globale

Come funziona l’Antimetodo? Oggi ce lo spiegherà un negazionista del surriscaldamento globale. Nello scorso articolo abbiamo acquisito gli elementi base delle distorsioni cognitive e degli errori a cui ci portano; oggi propongo invece un esempio per fare una lezione su come funzioni l’Antimetodo che scaturisce da questo approccio cognitivo. La discussione che trovate negli screenshots è avvenuta sotto un mio post sui…

L’informazione e la “teoria dell’Iceberg”

Cos’è l’informazione? Per comprendere cosa intendo con “teoria dell’iceberg” bisogna rispondere a una domanda fondamentale: cos’è l’informazione? Il dizionario la definisce: La trasmissione e ricezione di messaggi relativi a notizie o nozioni ritenute utili o addirittura indispensabili per l’individuo o la società. In effetti, nel mondo moderno ancor più che in quello antico, ogni essere umano, per farsi un’idea di ciò che…

I principi dell’Antimetodo: il ragionamento fondato sui bias cognitivi

Come si struttura il ragionamento fondato sui bias cognitivi? Negli articoli precedenti di questa sessione abbiamo illustrato i principali bias cognitivi che inducono il cervello ad elaborare schemi e correlazioni fuorvianti. Sulla base di essi sarà ora possibile ricavare i principi dell’Antimetodo. Illustreremo come funziona il ragionamento fondato sui bias cognitvi, ossia la struttura argomentativa e la procedura metodologica su cui si…

Rendere le cose semplici per riuscire a interpretarle: l’effetto semplificazione

L’effetto semplificazione non è altro che la tendenza del cervello a rendere le cose semplici per riuscire a interpretarle e si tratta di una prassi pressoché quotidiana per ognuno di noi. Infatti, il nostro Sistema 1 agisce intuitivamente per cercare di dare risposte semplici alla realtà che lo circonda attraverso le “euristiche”. Abbiamo anche visto che, il nostro cervello spesso non ha…

E’ giusto abolire il suffragio universale?

Oggi voglio occuparmi di un argomento molto alla ribalta dell’opinione pubblica e che molti tirano fuori sempre più spesso, anche sulla mia pagina Facebook, quando ci si ritrova di fronte al dilagare dell’ignoranza e dell’analfabetismo funzionale: è giusto abolire il suffragio universale? In tanti auspicano un mondo in cui la tessera elettorale è consegnata solo a seguito di un test di cultura…

Il cervello cerca riferimenti ai quali ancorare le proprie stime: cos’è l’effetto ancoraggio

Una distorsione cognitiva molto diffusa ma troppo poco conosciuta è l’effetto ancoraggio, con il quale Il cervello cerca riferimenti a cui ancorare le proprie stime su ciò che deve interpretare. Per “ancoraggio” si intende la tendenza del nostro cervello, nell’esprimere giudizi sulla base di informazioni incerte o ambigue, a utilizzare dei punti di riferimento ai quali “ancorare” le proprie stime. Proprio in funzione…

Il Bias di Conferma: Perchè si Crede Solo a Ciò in cui si Vuole Credere

Una delle principali distorsioni cognitive del nostro cervello, che incide profondamente sul nostro approccio metodologico, è il bias di conferma. Come ho già specificato negli scorsi articoli, il nostro cervello primordiale rifiuta il caos ed ha anzi bisogno di appigli e certezze per districarsi nella complessa realtà che lo circonda, per poterla interpretare e prevedere. Per questo, per il cervello gli schemi…

Giudicare senza informazioni: Il “WYSIATI”

Se avete mai comprato una settimana enigmistica nella vostra vita, sicuramente conoscete il gioco “unisci i puntini”: un disegno che presenta dei punti sparsi e numerati che, unendoli con dei segmenti, creano una figura. In sostanza, ogni puntino è un po’ come se fosse una singola informazione sul disegno, che diventa chiaro solo con la somma di tutte le altre informazioni costituite…